Bisogni educativi speciali

La Direttiva MIUR del 27 dicembre 2012, “Strumenti d’intervento per alunni con Bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l’Inclusione scolastica”, esplicita che nel variegato panorama scolastico la complessità delle classi diviene sempre più evidente. L’area dello svantaggio scolastico è molto più ampia di quella riferibile esplicitamente alla presenza di deficit e in ogni classe ci sono studenti che presentano una richiesta di speciale attenzione per motivi fisici, biologici, fisiologici, psicologici e sociali. Tali bisogni possono manifestarsi in forma temporanea o permanente e possono essere certificati o non certificati.

L’espressione studenti con Bisogni Educativi Speciali (Special Educational Needs), comprende tre grandi sotto-categorie: studenti con disabilità (L. 104/92), studenti con disturbo specifico di apprendimento (L. 170/2010), studenti con altri bisogni educativi speciali (Diagnosi/Relazione da parte di specialisti o delibera del Consiglio di Classe ai sensi della Direttiva Ministeriale del 27/12/2012, della C.M. 8/13 e della Nota del 22/11/2013).

L'Inclusione degli studenti con BES è un obiettivo che il nostro Istituto persegue ormai da tempo attraverso una intensa progettualità che promuove le diversità, riduce le barriere che limitano l’apprendimento e la partecipazione sociale e assicura a tutti il diritto allo studio e al successo scolastico e formativo.

immagine nel testo