Passaggi da/tra istituti scolastici di II grado

Trasferimento da altra scuola al nostro istituto

Per coloro che provengono da altri istituti l'accesso alla classe in cui si è acquisita l’ammissione avviene automaticamente solo nel caso di passaggio allo stesso indirizzo di studi.

Negli altri casi sono previsti esami per verificare le conoscenze relative alle materie da integrare (vd. Esami Integrativi e Esami di Idoneità). 

Le domande di iscrizione verranno accolte entro il limite massimo dei posti complessivamente disponibili in ragione delle risorse di organico, della capienza delle aule e dei criteri di precedenza nell’ammissione deliberati dal Consiglio di Istituto.

Passaggi da stesso indirizzo di studio.

La procedura per richiedere il trasferimento diretto per altro Istituto è la seguente:

  • verificando la disponibilità di accoglimento della scuola in cui intende trasferirsi tramite un colloquio con il docente referente (entro 30 giugno prima dell'anno scolastico e/o generalmente entro novembre durante l'anno scolastico);
  • presentare una domanda di iscrizione dopo l'accoglimento (domanda da compilare allo Sportello dell'Istituto allegando copia Codice Fiscale, Documento di riconoscimento, stampa pagelle del registro elettronico) al Dirigente Scolastico della scuola in cui intende trasferirsi, spiegando i motivi della richiesta di trasferimento;
  • presentare al Dirigente Scolastico della scuola frequentata una domanda di richiesta di rilascio di nulla osta di passaggio tra scuole;
  • in seguito, la scuola di provenienza invia la documentazione alla scuola di arrivo scelta. Il "nulla osta" è il documento da presentare alla nuova scuola per l'effettiva iscrizione.

Il nulla osta, se debitamente motivato, non può essere negato.

Passaggi da diverso indirizzo di studio.

Esami Integrativi e Esami di Idoneità.

Gli esami integrativi permettono ad uno studente già iscritto ad una scuola secondaria di II grado il passaggio a scuole di diverso ordine, tipo o indirizzo. Riguardano le materie, o parti di materie, non comprese nel corso di studio di provenienza relative a tutti gli anni già frequentati.

Gli esami di idoneità si sostengono per accedere ad una classe successiva a quella per cui si possiede il titolo di ammissione; riguardano i programmi integrali delle classi precedenti quella a cui il candidato aspira.

Per coloro che non provengano da istituti e scuole statali, pareggiati o legalmente riconosciuti, l'accesso alle classi successive alla prima ha luogo per esame di idoneità. Per coloro che, prima del 15 marzo, cessino dal frequentare l'istituto o scuola statale, pareggiata o legalmente riconosciuta, l'accesso alle classi successive ha luogo per esame di idoneità.

Gli esami si svolgono in un'unica sessione che deve aver termine prima dell'inizio delle lezioni e pertanto normalmente si svolge ad inizio settembre.

Procedura e tempistiche:

  • presentare una domanda al Dirigente Scolastico entro il 30 giugno tramite colloquio con docente referente che verifica la possibilità di accoglimento (domanda di pre-iscrizione allegando copia Codice Fiscale e Documento di riconoscimento);
  • presentare entro il 31 luglio una domanda per l’accesso agli esami integrativi/idoneità al Dirigente Scolastico della scuola in cui intende trasferirsi (domanda da presentare allo sportello con allegata copia documento di riconoscimento e versamento della tassa);
  • sostenere gli esami integrativi/idoneità tra fine agosto ed inizi settembre e attendere il risultato di ammissione;
  • presentare al Dirigente Scolastico della scuola frequentata una domanda di rilascio di nulla osta;
  • formalizzare-completare l’iscrizione allo sportello della scuola di trasferimento (vd. sezione iscrizioni) previa ammissione e prima dell'inizio della frequenza scolastica;
  • in seguito, la scuola di provenienza invia la documentazione alla scuola di arrivo scelta.

    Si ricorda che non è consentito il passaggio ad altro indirizzo per lo studente nello stato di sospensione di giudizio in presenza di debito. Pertanto lo studente che non abbia superato a fine anno i debiti e, quindi, non risulti ammesso alla classe successiva, non può effettuare cambio d’indirizzo con passaggio a classe di pari livello, ma, eventualmente, solo alla classe antecedente (senza o con esami integrativi in base alla valutazione del curricolo come indicato).

    I PROGRAMMI DELLE MATERIE OGGETTO DI ESAME SI TROVANO SUL SITO DELL’ISTITUTO SEZIONE STUDENTI E FAMIGLIA.